Tag

, ,

Gli uomini hanno perduto un volto, un volto irrecuperabile e tutti vorrebbero
essere quel pellegrino (…) che a Roma vede il sudario della Veronica e mormora
con fede: Gesù Cristo, Dio mio, Dio vero, così era dunque la tua faccia? (…)
Abbiamo perduto quei lineamenti come si può perdere un numero magico, fatto di
cifre abituali, come si perde per sempre un’immagine nel caleidoscopio. Possiamo
scorgerli e non riconoscerli”.( Jorge L. Borges )

Petre vive petre unte
dal labirinto
dalla coscienza del limite,
nella in.certezza che cresce

sul dolore infinito,
irriducibile: la sfida
dell’esistenza
di Dio
l’ll morso
sulle frontiere scosse da un vento
che prende d’infilata la vita
“una brace,un pungolo,un tormento costante”

 Nel silenzio,

Che non deride il dubbio,

Una Voce

Chiede di essere “Riconosciuta”

In preghiera

Mentre cammina dentro Ninive.

E resta. Bianca Crocifissione

Dove la fedeltà è sempre

Un cambiamento

Annunci