Un copricapo di lana turchina
ritorna dal bosco con il plumbago,
i suoi ultimi fiori avvolti alle braccia.

[ Riposa l’indaco, ancella fedele,
che ha battezzato la strada più lunga ]

Chiuso nel sogno delle sue mani
è un oracolo l’aria
intorno alla vera
se lascia passare
nel vuoto
la luce
di tutta la vita immaginata.

Amina Narimi

Pubblicità