Tag

, , ,

Il tuo canto darà luce sempre al fiore
della felce, il più invisibile fra i tanti,
per respirare affondati nella neve
quando la medica sarà al secondo taglio.

Dove la quercia si carica dell’ombra
del suo più antico inno di pazienza
farai ancora meridiane sull’altura
con le garze appese ai rami
e fra le ossa
il tremolio della pervinca raso terra
orienterà nostre preghiere nella notte.