Tag

, , , ,

Uno stellario, la tua mano,
che vuole solo respirare,
tutto qui,
sporgersi nel vento
che viene, se cammini,
con l’alba dilatata in fondo agli occhi-
tacere, fra gli alberi,
tacere gli alberi bianchi
di neve o di fiori. Io credo.
Sul rossochiaro del tuo dito

 

ho imparato anche a dormire-
tra il luccichio delle ginestre
e l’immobile travaglio di quel masso-
con le curve della voce,
la spirale del nibbio, a dare vita,
dove hai disteso la famiglia
e un posto buono, per restare
il tuo mantello.

 

1152052864_large-image_pmondbluetree

Annunci