Tag

, , , , , ,

Quel luogo che ora tace, la mia casa,
come chi ha protetto l’aglio tutta notte,
è il rosso della gioia verso l’alba
per la piccola rayuela che ha saltato
dalla cipressa al tiglio, un anno intero-
fra gli anelli delle chiocciole e dei bruchi,
annodando filo a filo con le mani
le albere del sole ai vecchi nidi,
fino a sentire sante le ginocchia
al pianoro dei dormienti, in cima a Bàdolo-
con un perpetuo sulla lingua, i suoi amori.

Una perla di buio, al boscovecchio,
ha cresciuto la preghiera di incontrarli,
aprendosi in un fiume di portata,
per contenere l’immenso e lo splendore
di una coppia di daini – come gli angeli,
quando entrano negli occhi con un canto

e dentro agli occhi, mite, fanno piovere
la grande nevicata della luce.

 

il dono dei daini- 23 genn- 2018

Annunci