Tag

, , , , , ,

Quando tace il canto
in madrelingua,
muta forma il destino di una donna
che correva con i lupi del dolore,
mescolando nella storia la poesia

sospinge i fianchi al caldo della casa
di chi ha dipinto l’Ararat in pieno petto,
un cervo bianco coi colori di Hokusai

– sia caverna di un cuore
o l’asse della danza –
ogni fiaba risplende di ginocchia
che nutrono l’inverno, coronate
sul giaciglio magro di Proserpina.

Dall’altro lato della vita le sue mani
ricamano pianete con il bisso
alle spalle del tempo, luminose

vibrando del più semplice respiro
nascosto tra le corde del salterio.

c77f42bbb276191e850d3d5b5715a7d7

Immagine: Opera tessile di Marie-Rose Lortner

Annunci