Tag

, , , ,

“…Credo del resto che questo tempo di prova sia una cupola inarcata su tutti, sia iscritto

infine nella carta del cielo che dovremmo veramente, per durare, tenere tutti la mano,

con pensieri di luce..”

Cristina Campo   Cristina-Campo

Sei venuta nel sonno senza sogni

fasciata di nero e d’azzurro.

Sono nascosti i fiori.

Le spalle coperte dal vento.

 

 

 

L’immagine si apre silenziosa

e resta ancora un lembo

alla Certosa . Dietro  le parole

c’è una strada sottile, e sottilissima

nel giardino del corpo la tua voce.

 

Altra nascita tocca la schiena,

con le rughe gentili le mani

-dolce croce.

Lentissimo bacio-

 

come ultimo segno di religione.

Ti ho portato l’odore dei muschi,

e gli occhi confusi al risveglio

dal  buio denso dei boschi.

 

Quanta calma nel petto

se danzi di nuovo

capovolta nel solco di luce

se circoncidi un fuoco

che rischiara e conduce

dove i mesi  hanno nomi bellissimi

 

Come un canto all’indietro risale,

dai granai delle clavicole,

al centro del sole

diventa pane, dietro il velario,

                      la tua Noce d’oro.

 

Cristina Campo Muore nella notte tra il 10 e 11 Gennaio 1977.

Vive sepolta alla Certosa di Bologna.

Oggi sono stata da lei.

Annunci