Tag

 Di nuovo il vento dei centoventigiorni

-fino la sorella azzurraprimavera-

spingerà nell’aria i semi dell’inverno

come vuole. voce che non sai da dove

è nel sentirti entrare carezzando

-nei luoghi della nascita sorgiva

raggiungere continuo i nascondigli

con la forza di travolgere ogni ostacolo

facendo di quello che non è: l’ll possibile-

che amo

girandole 2

Sei movenza misteriosa Vento!

 

livello estremo della conoscenza

nel minuscolo ingranaggio : profezia

Tu procedi ineludibile nell’aria

srotolando le stoffe delle mummie

come ali ripiegate del ricordo

ritorna tutto. Anch’io ritorno

ad incontrare i morti

tra la vita e il sonno

incuranti dell’inverno Vivi

si fanno sotto dai pertugi dei miei sogni

come porte chiuse male o appena

per speranza

di_vento Altro per toccarmi il cielo

Annunci