Tag

, , , , , , ,

Il bosco aveva il profumo di chi ha appena fatto l’amore

La pioggia. Era venuta la pioggia. Tutto quel chiaro!

Ti tocca corpo e mente.  Fermandoti -quanto puoi-

dove  il sole si consegna

percuotendo ai fianchi l’esperienza

per apostrofe, coi gesti con lo sguardo..

Con la voce. Mi dicevi di non mettere congiunzioni

Che se lo spiani, se lo rendi liscio il desiderio

subito si spegnerà adombrando la passione

Usa gli iperbati  come un improvviso vento

le cose passate nel nodo delle vene

come presenti. fin dentro “gli appartamenti delle donne”

E quello che segue è ancora più forte

Delle metafore: non accumulare!

 

Allora per dire del bosco, di quell’odor

so fare solo così: mi siedo sola

come al bosco-davanti alla  tazza blu:

i biscotti nel latte…e tanto viso nel sacchetto

il prodigio del profumo…fa la cena.

 

Con la stessa vita accade

con disperata saggezza

mando giù le lacrime fino in fondo

come un templare le rifugio

E’ umiltà l’essenza che mi bagna

dell’amore

la confessione eterna del bisogno

con la neve che cade dentro gli occhi

a fare tutto quel bianco l’ll chiaro.

ODORE

                                                                       Foto Antonio Paixao

 

Annunci