Tag

, , ,

Due lunghe strade

due figure nell’erba

“vai piano. Torna presto

dove non sei mai stata”

 

Non c’è casa

sul monte Carmelo

alberi  di pioggia solamente

fontane segrete .

Seguono la rotta i piedi

nel nome che cercava

per le rose. Solo uno

che non ha raggiunto

che difende –Più lontano

cuore – le nasce intorno 

trattenendo fame

sulle ginocchia scorticate

-il saper toccare insieme

un significato che ci basti-

a finir la notte. delle notti 

ad ascoltare dove niente è più

visibile a chi viene dopo Rainer.

 Ha la fragilità che io immagino

degli angeli

quando spostano il buio dell’aria

tra i fiori

Là, dietro le palpebre

quel modo suo di venire profondo

lo ricevi  nel viso e ti chiama.

Fa tanto rumore nel nome ..

che tace le Rose. e La cura

-ferma nel grido

come un segno nel grano-

impalpabile e chiara

una crepa privata

offerta a far sera

viene splendida in dono

posando la pace

a chi ha dentro

una spina. Le basta

poco

un nulla per vivere

penetrata di luce.

543654_342867015785623_1136729303_n

Annunci