Tag

, , ,

 

 

 

Ieri ho incontrato la donna

del bosco – senza radici –

non calza  che pelle di vene

ai piedi conduce una pigna

e una ventata improvvisa

-un’eco di grazia elementale-

per fare rayuela al pendio

determinata a reggere il tempo

di quello che Vede nel fondo

10 agosto 345

 

Si racconta al Paese

che corra  la notte

con gli alberi. E’ muta

se domandi il suo nome

ti apre le braccia

come volare. ma  insieme

inchina una spalla sul fianco

e veloce ritorna. con l’altra

più scarna

leggermente in ritardo

rimane

ferma  a un sussulto

-a pena contrario- 

donando la simmetria

che  manca dell’altra.

 

10 agosto 273

 

Se poco comprendi

di claudicanza

nel buio di un gesto

posa a terra la mano

come lasciarti una storia

e svanisce tra i rami severa

nella sua corsa. perfetta

sembra parlare con l’anima

di “Claudia degli alberi

del fianco ferito

di un cervo. nel sole

tra la lingua e la gola

 

10 agosto 2096

 

D’amore l’ll muto rituale

dall’uno all’altro versante

in tormento

da qui si sente. e a ogni ora

è un boato che torna

ostinato

come nell’albero il ramo.

10 agosto 2032

Annunci