Tag

Messaggero del mattino. prima luce

dell’alba sollevando in canto

il crescere nel cielo e scomparire

fiaccola caduta a sera per risorgere

alla terra.  sei pura immagine

nella Visione aerea spirituale

in pochi istanti a poter volare

notevoli distanze. per estreme verità

l’allodola ti nutre, grano in erba,

nella penombra del solco, cresci

melodia di temperanza, in onore della luce

la  preghiera. Nel mio disegno sei

pellicano sui nidi delle allodole 

incurvate verso il petto. dal tuo fianco

sgorgano acqua segreta e sangue 

incontrati sulla via del Pellegrino 

risalire la sorgente delle acque. 

attraversare il fiume verso l’altra riva. 

discendere a_ mare la corrente.

 Viaggio  nel celeste. trascinata luce 

-dipinta sulla rupe-

nello spazio magico di rivelazione

il tuo Giardino è un mandala.

Sezione aurea che ancora si compone 

con il grande Tutto

posso passare le  mani nel tuo vaso

sul “graduale” verso che cammina

trasparente, nel fondo del ruah,

acqua che tracima il  segno

sulla croce Difendo con il palmo

la fiammella, come chi va nel buio in alto

e guardo  in cima, nella sera dove vai –

colmando luce tra  le mani il filo

di bisso naturale- nello spazio curvo

fitto di vertebre, aman aman un nido:

negli occhi si fa altare la parola,

un dono che risuona  seminale

che ripete meraviglia nella svolta 

lo scatto della differenza nel respiro

la visione che catturi apre la  porta 

tra il mio pensiero e il canto

voli via

Don-Hong-OAI-15

Annunci