Se solo segui con  la mia mano

 il fiore puoi sentire gli  stami

sul finire. Per sostenersi in Vita

?*non c’è più niente da fare..*!

Domandavi tutto il possibile

Per vivere o morire il miele?

Eri così verde ..da confonderti nel fogliame!

Quando mi hai detto che era l’ora

Di diffondere i tuoi semi, lontana

Dalla pianta madre

Si sono fatti polpa i tuoi occhi neri

Deiscenti.  troppo acerbe le mie mani,

chiuse nel tuo sapore,  per il vento-

valve saldate ancora insieme

per racchiuderti-

*Non c’è più niente da fare*

Se solo segui con la mano il fiore

Puoi sentire le gemme lacrimare

Salire le preghiere per la via

degli opposti Angeli Regale

a ritornare a casa, senza spada

Così il doppio nascondersi di Dio

Incrollabile. Rimane. come Corona

la Sua voce ha condotto lontano

il disegno le mani quel Fiore

l’ll coraggio

goccia a goccia da chokhmà a malkhù

nei campi di Luce. i semi. nel grembo

il miele tua morfina

fino a toccare  con la cima il cielo

l’Amore

come aiutare un fiore

a morire. Nelle mie mani

Madre.

Annunci