lume doloroso

 

 

Sincroni del volto. forme vive 

talmente somiglianti

da un capo all’altro

l’offerta delle mani

non è che un istante

nel chiarore della comPrensione

aggancio dell’amore  trattenuto

s’accoppia e sale per trovare luce

combaciando i pioli al sogno

s(c)i-amano

ingenui di cadute i nostri occhi

levati in volo con lo stesso nome

in bilico nell’aria senza voce

rivolti verso l’ll cielo

acrobati

piegano l’erba  bagnata

in lacrime 

scintillando

germogli nella danza

fermi a rimirare

il mistero che si schiude

Annunci