Sono occhi pieni di sole i passi

mentre ti leggo dovresti vederli

nell’angolo, traverso lo schermo

disseminato  di  luce l’amore

in terza maggiore il  rintocco

la nettezza ,a colpire dolente,

di un filtro tra corpi di carne

c’è sperdimento di neve  poi

caldo  rifugio, sollevando la pelle

le cose, a mostrarti,  più sotto

gli strati, fragranze e ossessioni

nell’atto di  vivere

dentro un uovo  uno spino

un buco nello stomaco

in stato di bisogno

non è una stella-

Prendi il  bicchiere  con la candela

genera meraviglia  ….entra.

Senti  la nostalgia?

Lascia niente fuori  

e sogna almeno

per l’ll tempo

rompi le acque

poi esci.
 
 
 
rompere le acque
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Annunci