Tag

,

Nello stipite depongo il bacio,a sera,

lungo i fianchi della porta che non trema,

la tocco piano, bianca, poi la tengo

come entrare nel suo sonno ovunque sia

un luogo d’aria aperto di quel Nulla

 

 

 

 rotola come stoffa nella pancia

il suono della ciotola d’amina

finchè sparisce in profondità

dove il mattino si contrae

appena sceso dalle scale,unanime

Annunci