Tag

, ,

 

 

 

 

Porta di aurore.Pelle che cresce

Sei tutti i corpi.Carne che trema

dove gli archi incontrano una voce umana

la persuasione in un pugno sonora e cava come il bambù

a volare dondola il diaframma lieve

su un foglio a quadretti

parte dal basso, dalla tua mano,

stringe dove si sosta. Respiro quotidiano

il peso della grazia ci prende nel petto

deposita un uovo congiunge

nel sollievo la sorte

ripete il suo centro moltiplica

nei colpi di vuoto l’orientamento

lavoro di volontà l’esercizio tra gli occhi

e le tempie. Tremenda felicità

ancora trema.  tra il foglio e la luce

suo controcanto il tuono

si fa massima forma

nelle orecchie dei cervi

dove il fermarsi è correre

ancora di più

Annunci