Tag

Scalda il palmo della mano

la possibilità residua l’ll fiato

che rimane sulle labbra chiuse

 di nero religioso. stridono

le bende-asciutte parabole-

in pugni di riso. senza calma

si allungano a mostrare la salvezza

di qualcuno che verrà. non importa

se la nuvola passa veloce. io

continuo a vedere che danza la luna

-“la bellezza è nei Geni di chi guarda”

Non basta alzare gli occhi in alto !?-

Foro la pianta dei piedi, il coagulo

accovacciato dentro l’incavo che “svuota”

la scheggia blu.

Comincio a nascere adesso

tra la navata e l’altare resta sempre

un rettangolo Aureo, una nicchia di luce-

quanti quadrati puoi sottrarre-

non importa. Se zoppico.

Voglio viaggiarle insieme

https://vimeo.com/38631354#

Annunci